English | Italiano

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

HOMEdx_ita.jpg

.

00_LB_Int_Coll_Cover.jpg

Dall'autunno 2017 è nelle librerie Luciano Berio. Interviste e colloqui, a cura di Vincenzina C. Ottomano – terzo e ultimo volume della collana “Gli scritti di Luciano Berio” diretta da Talia Pecker Berio per la casa editrice Einaudi (Un ricordo al futuro. Lezioni americane, 2006; Scritti sulla musica, a cura di A. I. De Benedictis, 2013).
Il volume, con un’introduzione di Paul Griffiths, raccoglie per la prima volta una selezione delle più importanti interviste, risposte a inchieste e conversazioni con Berio, che coprono un arco temporale di circa quarant’anni, dal principio degli anni Sessanta fino a pochi mesi prima della scomparsa del compositore nel 2003. In ogni testo, corredato da note di curatela e di commento, l’intreccio di domande e risposte offre un ritratto vivo, meditato eppure immediato di Luciano Berio: le riflessioni sulla propria biografia e parabola artistica si alternano a stralci di vita quotidiana, a pensieri e considerazioni rivolte a temi cruciali dell’orizzonte creativo del compositore – quali l’impegno del musicista nella società, l’educazione, il rapporto tra musica e linguaggio, l’importanza delle tradizioni popolari – esposti con un linguaggio inedito, chiaro e diretto, che pur non rinunciando all’approfondimento critico, si rivolge tanto ad un pubblico di specialisti quanto a quello di appassionati.

Per l’indice del volume cliccare qui.
Per la scheda del volume cliccare qui.
Per le recensioni del volume cliccare qui.
Per le presentazioni del volume cliccare qui.

Gli appuntamenti con la musica di Luciano Berio proseguono lungo tutto il 2017. Qui di seguito, segnaliamo gli eventi principali fino alla fine dell’anno (per un elenco completo, cfr. il Calendario delle esecuzioni).

Sinfonia è stata eseguita a Heidelberg, dalla Deutsche Staatsphilharmonie Rheinland-Pfalz e dal coro Schola Heidelberg diretti da Karl-Heinz Steffens (29 settembre), e a Parigi, con l’Orchestre e il Coeur de Paris diretti da Daniel Harding (1 e 2 novembre; per il video della performance di Parigi, cliccare qui).
Il 4 novembre a Londra la London Sinfonietta dedica a Berio un concerto monografico, con esecuzioni, fra gli altri, di Folk Songs, Naturale, Duetti per due violini (selezione), Sequenza I, Sequenza II, Autre fois, Lied, Air, O King.
I Folk Songs sono in programma a Basilea (19 novembre) e a Laufen (24 novembre) con il mezzosoprano Kristina Stanek e la Sinfonieorchester Basel diretti da Stephen Delaney.
Il 6 e 7 dicembre, alla Italian Academy della Columbia University, New York, sono in programma due giornate di eventi dedicati alla "rivisitazione" fatta da Luciano Berio de "L'incoronazione di Poppea" di Claudio Monteverdi. Per il programma completo, cliccare qui.

In occasione del 450° anniversario della nascita di Claudio Monteverdi, le città di Parigi, New York e Milano hanno ospitato, fra novembre e dicembre 2017, tre appuntamenti dedicati alla ricezione del compositore cremonese e della sua opera nel pensiero musicale del XX e XXI secolo che hanno visto quale protagonista l’opera di Luciano Berio.
Il 23 e 24 novembre si è tenuto a Parigi l'incontro di studi internazionale Orphée Aujourd’hui. Lire, interpreter..., organizzato dalla Université Paris 8, in cui è stata presentata una relazione sulla rilettura dell’Orfeo di Monteverdi curata da Berio nel 1984 in occasione del 47° Maggio Musicale Fiorentino (per il programma completo del convegno, cliccare qui).
Il rapporto fra Berio e Monteverdi è stato fra i temi centrali di Monteverdi at 450: Experiments in Sound, Image and Movement (6 e 7 dicembre, Italian Academy della Columbia University, New York). Alla rivisitazione di Berio de L'incoronazione di Poppea di Claudio Monteverdi, rimasta incompiuta, sono state dedicate una tavola rotonda e una mostra di documenti appartenenti alla collezione della Paul Sacher Stiftung di Basilea (per maggiori informazioni, cliccare qui).
Il 14 dicembre, al Conservatorio "G. Verdi" di Milano, è in programma la giornata di studi Altre seconde cose. XVII e XX secolo nella recezione di Claudio Monteverdi, dove è riproposta una riflessione sul rapporto fra Berio e Monteverdi e, nello specifico, sull’Orfeo 2 curato da Berio nel 1984 (per il programma completo della giornata, cliccare qui).