English | Italiano

HOMEdx_ita.jpg

Concerto degli allievi delle Masterclass “Gesto e tecnica performativa”

Domenica 26 novembre alle ore 18:30, alla Chiesa del Crocifisso di Radicondoli si terrà il terzo e ultimo appuntamento di Dialoghi: Festival Luciano Berio, Radicondoli 2023, organizzato dal Centro Studi Luciano Berio e sostenuto e patrocinato dal Comune di Radicondoli e della Regione Toscana.

È con gli allievi della Masterclass “Gesto e tecnica performativa”, tenuta a Radicondoli lo scorso 27 maggio da due grandi interpreti dell’opera del Maestro, il pianista Andrea Lucchesini e il violoncellista Claudio Pasceri, che si chiude il Festival con cui Radicondoli ha voluto omaggiare Luciano Berio a vent’anni dalla sua scomparsa.
I giovani interpreti, Giovanni Bogdanovic al violoncello e i pianisti Matteo Bevilacqua e Simone Librale eseguiranno le opere di Berio oggetto della Masterclass, che dialogheranno con opere del Settecento e del Novecento. Presentazione e saluti di Talia Pecker Berio.

Parma, 27 ottobre 2023

Comincia con una giornata di studi la serie di iniziative intitolata «Calvino/Berio: tra musica e letteratura» promossa e organizzata da Fondazione Prometeo a Parma in occasione del centenario della nascita di Italo Calvino e del ventennale della scomparsa di Luciano Berio, e che dal 27 ottobre al 16 dicembre comprenderà anche cinque concerti e una masterclass.
Moderata da Oreste Bossini, scrittore, giornalista e voce famigliare agli ascoltatori di Radio 3, la tavola rotonda «Calvino e Berio: rapporti tra letteratura e musica» vedrà la partecipazione di Fabio Vittorini, Angela Ida De Benedictis, Domenico Calcaterra e Stefano Lombardi Vallauri e si svolgerà presso l’Auditorium del Palazzo del Governatore di Parma (Piazza G. Garibaldi, 19) a partire dalle ore 14 di giovedì 27 ottobre 2023. L'incontro affronterà sia l’aspetto musicale della scrittura di Calvino, sia i rapporti intercorsi con Berio, che hanno prodotto due lavori teatrali, La vera storia e Un re in ascolto, non di rado attraverso tensioni e divergenze prodotte dalle loro posizioni antitetiche nei confronti della dimensione narrativa, necessaria per il primo, del tutto inapprezzabile per il secondo.

L’ingresso alla sala è libero fino a esaurimento posti.

Concerto in collaborazione con l’Orchestra della Toscana

Domenica 22 ottobre alle ore 18:30 la Collegiata dei Santi Simone e Giuda di Radicondoli ospiterà il secondo appuntamento di Dialoghi: Festival Luciano Berio, Radicondoli 2023, organizzato dal Centro Studi Luciano Berio, in collaborazione con l’Orchestra della Toscana.
Il Festival, articolato in tre tappe (26-28 maggio, 22 ottobre e 26 novembre 2023) ha ricevuto il patrocinio e il contributo del Comune di Radicondoli e della Regione Toscana.
Protagonista della serata è sempre il dialogo, tra due violini, tra Berio e gli amici-dedicatari dei duetti, tra il compositore e gli autori evocati o amati (e riverberati negli omaggi di altri autori …).
Duetti per violino – metafora del dialogo musicale a due voci – di Luciano Berio, di Làszlo Rossa e Géza Szilvay, e di Béla Bartók si alternano a composizioni per violoncello di Berio, a movimenti da una Suite dell’amato Bach, al brano inedito di Francesco Fiorenzani (nipote di quell’Alfredo a cui è dedicato uno dei Duetti beriani).

Conservatorio di Cagliari, Aula Magna Oppo, 6-7 ottobre 2023 (ore 10:30-19; 10-13)

Nell'ambito della programmazione didattica straordinaria promossa dal Conservatorio di Cagliari "Giovanni Pierluigi da Palestrina", Angela Ida De Benedictis (musicologa), Andrea Lucchesini (pianoforte) e Claudio Pasceri (violoncello) terranno una masterclass rivolta a interpreti, compositori, studenti attivi e uditori sulle due Sequenze di Berio, che saranno affrontate sotto il profilo poetico, tecnico-strumentale ed estetico.
Il dialogo delle competenze ed esperienze dei tre esperti, accreditati interpreti e conoscitori delle opere in programma, farà luce sui maggiori aspetti compositivi, testuali, performativi e sonori delle due Sequenze, nonché sui nodi concettuali della “ri-creazione” e “appropriazione interculturale”, offrendo un efficace esempio di integrazione delle discipline.
Con la collaborazione del Centro Studi Luciano Berio e del Festival Spaziomusica; organizzazione e coordinamento: Claudia Vincis (c.vincis@consca.it).