English | Italiano

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Sequenza XIII (nota dell'autore)

Sequenza XIII
per fisarmonica (1995)

Avevo già usato l’accordion in diverse occasioni, “nascosto” in gruppi strumentali e come tramite timbrico per diverse famiglie strumentali. L’incontro con Teodoro Anzelotti mi ha convinto ad avvicinarmi all’accordion come strumento solista e a fare i conti,quindi, con le esperienze popolari che lo abitano e chi riconoscono nella sua stessa fattura: penso alle melodie accompagnate delle gite in campagna e dei canti della classe operaia, ai night clubs, ai tanghi argentini e al jazz -che ha contribuito, più di ogni altra esperienza, a una ridefinizione dello strumento durante gli ultimi decenni. Con Sequenza XIII non mi sono certamente posto il problema di rendere omaggi, unificandoli, a tutti quegli antefatti. “Chanson” vuole essere solo l’espressione spontanea (una improvvisazione, un rondò?) del mio rapporto con l’accordion: “una memoria al futuro” (come direbbe Italo Calvino), di questo strumento in continua crescita.
Sequenza XIII è stata composta nel 1996 per Teodoro Anzelotti.

Luciano Berio