English | Italiano

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

NEWS

Nei primi mesi del 2018 sono in programma numerosi appuntamenti con la musica di Luciano Berio. Qui di seguito segnaliamo gli eventi principali fino ad aprile (per un elenco completo, cfr. il Calendario delle esecuzioni).

Dal 22 al 25 marzo è in programma il London Ear Festival, che prevede esecuzioni di Sequenza I, Sequenza IV, Sequenza VI, Cries of London, Gesti, Sonata e Six Encores (per il programma completo, cliccare qui).
Il 28 marzo è in programma al Museo Novecento di Milano una presentazione dei volumi i volumi Scritti sulla musica e Interviste e colloqui di Luciano Berio (leggi tutto).
Sinfonia torna di nuovo in tre importanti appuntamenti: alla Elbphilharmonie di Amburgo con i Neue Vocalsolisten Stuttgart e la Philharmonisches Staatsorchester Hamburg diretti da Alejo Pérez (18-19/03); a Monaco, con i London Voices e i Münchner Philharmoniker diretti da Semyon Bychkov (21-22/04); al Klangbrücken Festival di Hannover, con The Swingle Singers e la Niedersächsisches Staatsorchester Hannover diretti da Stefan Blunier; nello stesso concerto, anche Festum e Fanfara (23-24/04).

Gli appuntamenti con la musica di Luciano Berio proseguono lungo tutto il 2017. Qui di seguito, segnaliamo gli eventi principali da marzo a luglio (per un elenco completo, cfr. il Calendario delle esecuzioni).

Coro è portato in tournée fra marzo e maggio, sotto la direzione di Teodor Currentzis e con la Mahler Chamber Orchestra e il coro MusicAeterna, e farà tappa a Ferrara (30 marzo), Monaco (1° aprile), Colonia (2 aprile), Amburgo (29 maggio) e Saint-Denis (30 maggio); l'esecuzione di Monaco è trasmessa il 21 aprile alle 20:00 sulle frequenze della BR Klassik (per ascoltare la trasmissione, cliccare qui). Le Beatles Songs e Chemins II sono in programma all’Auditorium Parco della Musica di Roma eseguiti dall’Ensemble Modern, con la partecipazione di Anna Clementi e Megumi Kasakawa, diretti da Tito Ceccherini (22 maggio). Rendering è in programma in una serie di concerti a Görlitz, con la Neue Lausitzer Philharmonie diretta da Andrea Sanguineti in una performance che prevede anche coreografie di Dan Pelleg e Marko E. Weigert (24 giugno e 7, 8, 9 luglio).

A ottobre 2017 è uscito per la ECM Records il disco Now, And Then con l’Orchestra della Svizzera Italiana e il chitarrista Pablo Márquez diretti da Dennis Russel Davies. L’album contiene trascrizioni orchestrali di opere di Frescobaldi, Legrenzi, Gabrieli, Viadana e Wassenaer realizzate da Bruno Maderna, e Chemins V per chitarra e orchestra da camera di Luciano Berio. All’interno del booklet, i testi Now, and then di Paul Griffiths, e Scrivere – e riscrivere. L’interpretazione o l’analisi della musica di Michele Chiappini e Angela Ida De Benedictis.
Per un estratto di Chemins V, cliccare qui.
Per la scheda del disco sul sito di ECM, cliccare qui.

NowandThen_1.jpg

.

06_Proust-1 (trascinato).jpg

Risposte manoscritte di Luciano Berio al «Questionario Proust», 1990 (per gentile concessione della Paul Sacher Stiftung e degli eredi Berio). Cfr. Luciano Berio. Interviste e colloqui, pp.459-464.

In occasione del 450° anniversario della nascita di Claudio Monteverdi, le città di Parigi, New York e Milano hanno ospitato, fra novembre e dicembre 2017, tre appuntamenti dedicati alla ricezione del compositore cremonese e della sua opera nel pensiero musicale del XX e XXI secolo che hanno visto quale protagonista l’opera di Luciano Berio.
Il 23 e 24 novembre si è tenuto a Parigi l'incontro di studi internazionale Orphée Aujourd’hui. Lire, interpreter..., organizzato dalla Université Paris 8, in cui è stata presentata una relazione sulla rilettura dell’Orfeo di Monteverdi curata da Berio nel 1984 in occasione del 47° Maggio Musicale Fiorentino (per il programma completo del convegno, cliccare qui).
Il rapporto fra Berio e Monteverdi è stato fra i temi centrali di Monteverdi at 450: Experiments in Sound, Image and Movement (6 e 7 dicembre, Italian Academy della Columbia University, New York). Alla rivisitazione di Berio de L'incoronazione di Poppea di Claudio Monteverdi, rimasta incompiuta, sono state dedicate una tavola rotonda e una mostra di documenti appartenenti alla collezione della Paul Sacher Stiftung di Basilea (per maggiori informazioni, cliccare qui).
Il 14 dicembre, al Conservatorio "G. Verdi" di Milano, è in programma la giornata di studi Altre seconde cose. XVII e XX secolo nella recezione di Claudio Monteverdi, dove è riproposta una riflessione sul rapporto fra Berio e Monteverdi e, nello specifico, sull’Orfeo 2 curato da Berio nel 1984 (per il programma completo della giornata, cliccare qui).

Siamo lieti di annunciare che giovedì 18 maggio alle ore 16, presso il Salone Marescotti dell’Università di Bologna, si svolgerà una tavola rotonda dedicata al ciclo televisivo C’è musica & musica, ideato da Luciano Berio e andato in onda, in prima serata, nel 1972. L’incontro, dal titolo “C’è musica & musica di Luciano Berio (1972): attualità di una serie televisiva tra divulgazione e sperimentazione”, è organizzato nell’ambito del Meeting SagGEM di Pedagogia e Didattica della Musica e curato da Angela Ida De Benedictis (Paul Sacher Stiftung, Basilea) con la partecipazione di Alessandro Cecchi (Pisa), Leo Izzo (Bologna), Carlo Piccardi (Lugano) e Paolo Somigli (Bressanone).

Il 24 ottobre ricorre l’anniversario della nascita di Luciano Berio. La data quest’anno si lega ad un’altra importante ricorrenza: la prima assoluta di Coro, uno dei caposaldi del catalogo di Berio, eseguito per la prima volta il 24 ottobre 1976 a Donaueschingen sotto la direzione del compositore con il WDR Rundfunkchor Köln e la WDR Rundfunkorchester Köln (per la scheda dell’opera cliccare qui).
Desideriamo festeggiare questo doppio “compleanno” con una raccolta di documenti e alcune testimonianze dello stesso Berio che confermano la centralità di questa opera per la sua poetica e illuminano l’idea di Coro come incontro di culture ed epoche differenti, di tecniche e di stili che dialogano tra loro e si fondono insieme: «L’opera affronta il problema forse più profondamente radicato in me: mettere insieme, dare un ordine a delle cose apparentemente eterogenee».
Il nostro omaggio comprende la traccia audio di Coro diretto da Berio; alcuni estratti dagli scritti e le interviste del compositore; pagine manoscritte e una lettera di Berio alla sua futura moglie e dedicataria della composizione - Talia Pecker Berio - scritta durante le prove della Prima.
L'esecuzione di Coro del 1° aprile 2017 a Monaco, con la Mahler Chamber Orchestra e il coro MusicAeterna diretti da Teodor Currentzis, è trasmessa il 21 aprile alle 20:00 sulle frequenze della BR Klassik. Per ascoltare la trasmissione, cliccare qui.

.

BerioTeatro_Copertina_vol_I_cut.jpg

Gli appuntamenti con la musica di Luciano Berio proseguono negli ultimi mesi del 2016. Qui di seguito segnaliamo gli eventi più rilevanti (per un elenco completo, cfr. il Calendario delle esecuzioni).

Récit (Chemins VII) è in programma a Colonia (28 ottobre) e a Essen (30 ottobre) con la WDR Sinfonieorchester Köln e il sassofonista Lutz Koppetsch diretti da Brad Lubman. Altro appuntamento con la WDR Sinfonieorchester Köln, stavolta con Christophe Desjardins e diretta da Emilio Pomàrico, è per l’esecuzione di Chemins II a Colonia (5 novembre). I Neue Vocalsolisten Stuttgart eseguono A-Ronne alla Philharmonie di Essen (5 novembre). Naturale è in programma a Kalgenfurt, con il violista Ernst Theuerkauf e il percussionista Gerhard Gruber (19 novembre), e a Budapest, con Tabea Zimmermann e Aurél Holló (20 novembre). A Buenos Aires l’ensemble di musica contemporanea del Teatro San Martín e il Coro Diapasón Sur, con la voce recitante di Rafael Spregelburd, diretti da Santiago Santero eseguono Laborintus II; nello stesso concerto, il trombettista Pablo Fenoglio esegue la Sequenza V (20 novembre). A Parigi, l’Orchestre du Conservatoire National Supérieur de Paris con il pianista Théo Fouchennere, diretti da Jean-Philippe Wurtz, portano in concerto points on the curves to find, per pianorte e 22 strumenti (30 novembre).

Siamo lieti di annunciare l’uscita per la casa editrice L’Harmattan di Parigi di Le théâtre musical de Luciano Berio. La pubblicazione in due volumi raccoglie gli Atti del ciclo di incontri del progetto «Il teatro di Luciano Berio» svoltosi tra il 2010 e il 2013 tra Parigi e Venezia per iniziativa del D.M.C.E. (Dramaturgie Musicale Contemporaine en Europe) dell’Università di Paris VIII in collaborazione con il Centro Studi Luciano Berio e la Fondazione Giorgio Cini di Venezia.
I due volumi, curati da Giordano Ferrari, esplorano e analizzano cronologicamente i sei principali lavori di teatro musicale di Luciano Berio (Passaggio, Opera e La Vera Storia nel primo volume; Un re in ascolto, Outis e Cronaca del Luogo nel secondo): ogni sezione, dedicata ad una singola opera, è aperta da una scheda documentaria che offre una panoramica generale sulle fonti, la struttura, la storia esecutiva e lo stato della ricerca sulla composizione; e seguita da saggi di approfondimento che esplorano l’universo teatrale di Berio nella prospettiva dell’analisi musicale, della drammaturgia e dello spazio scenico, del rapporto con la tradizione, della collaborazione di Berio con gli autori dei testi e con altre personalità coinvolte nelle diverse produzioni.
Il 31 maggio 2017, al Teatro della Pergola di Firenze, si è tenuta la presentazione dei due volumi all'interno della serie di incontri "Libri a teatro", con interventi di Mila De Santis, Alessandro Cecchi e Renzo Guardenti. Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Per l’indice del vol. I «De Passaggio à La Vera Storia» cliccare qui.
Per l’indice del vol. II «De Un re in ascolto à Cronaca del Luogo» cliccare qui.
Per ordinare i volumi cliccare qui.